Archivi tag: pizza

Pizza revival: l’impasto Bonci a lunga lievitazione

Standard

Ormai ben incamminata sulla via dei temibili -enta, mi trovo a ricordare con nostalgia quei sabato sera tutti troppo uguali – amici/pizza/4chiacchiere – che da ragazza mi facevano sbuffare immaginando le inebrianti uscite tutta vita della grande città.

Molti anni ed amici sono passati, adesso la città è più grande, la famiglia pure, la monotonia inesistente con Gea.. ma qualcosa manca ancora: la pizza del sabato sera!

In effetti, diversamente da quanto accade con i dolci, ho sempre provato una sorta di timore reverenziale nel cimentarmi con la pizza. È quindi arrivato il momento di mettere le mani in pasta, e voglio iniziare con la pizza Bonci di cui ho letto cose meravigliose: alta, soffice, alveolata dentro e croccante fuori.. descrizione da acquolina in bocca. Considerato poi che l’impasto si prepara con pochissimo lievito e lunghissimi tempi di maturazione in frigo e lievitazione in teglia, la pizza risulta anche particolarmente leggera e digeribile.. la soluzione ideale per una piccola fan che riesce ormai a riconoscerla sia oltre i vetri del bancone di un profumato panificio che tra le mani di uno studentello affamato alla fermata della metro.

L’ultima volta che mi sono azzardata a entrare in un panificio la signora che mi precedeva in fila ha volontariamente deciso di farmi passare per prima, commossa – o spaventata? – dall’impazienza di Gea che indicava le teglie fumanti all’urlo di “pitta piiitta piiiiiitta”. Come ignorare tanto entusiasmo?

La ricetta che ho seguito è quella riportata sul sito di Misya: procedimento semplicissimo per cui basta mescolare gli ingredienti con una forchetta e lasciare l’impasto a maturare per 20-24 ore in frigo; a questo punto si tiene a temperatura ambiente un’oretta prima di stenderlo sulle teglie dove dovrà lievitare altre 3-4 ore.

Ho detto “stenderlo”, ma in effetti sarebbe più corretto usare il verbo versare, dato che l’impasto che si ottiene non è il classico panetto sodo che va spianato con le mani o con un mattarello; l’impasto Bonci ha una consistenza molto più fluida e risulta quasi appiccicoso, ma una volta allargato sulla teglia riprenderà a lievitare formando tante bolle che renderanno poi la pizza morbida e leggerissima. PicMonkey Collage (13)

Qui le dosi per una teglia di pizza (ma anche per due, volendo ottenere una pizza meno alta), per il procedimento rimando alla dettagliata spiegazione di Misya:

500 gr di farina 0 (è importante il tipo di farina perché la lievitazione avvenga correttamente)
400 gr di acqua
15 gr di sale
3 gr di lievito di birra
1 cucchiaio di olio
semola q.b. per ripiegare/stendere più facilmente l’impasto

Se la maturazione dell’impasto necessita di un giorno intero (dalle 16 di venerdì alle 14 del sabato + 1 ora a temperatura ambiente e 4 ore di lievitazione in teglia), la cottura è abbastanza rapida: 10 minuti a 250 gradi e altri 10 minuti (o poco di più in base all’altezza della pizza e all’umidità dei condimenti utilizzati) abbassando la temperatura. Il risultato è davvero soddisfacente: amici invitati a testarla contenti e sazi, pizza davvero altissima e soffice, ma soprattutto nessun compromesso tra gusto e digeribilità (non dà la solita fastidiosa sensazione di arsura notturna e non sembra lievitare in pancia!).

Suggerimento: io ho congelato una parte dell’impasto (appena tolto dal frigo, prima della lievitazione in teglia), così sabato prossimo sarà di nuovo pizza revival!