Dolce come un.. limone?

Standard

Stamattina Gea dev’essere caduta in letargo. Sono sette mesi che aspetto di vederla dormire più della sua solita mezz’ora e oggi avviene il miracolo.

Meglio approfittarne per fare una delle tremila cose che rimando da un po’ per mancanza di tempo: cabina armadio da riorganizzare, vestiti malconci e vecchi da scartare, pensili della cucina da riordinare.. per non parlare della scarpiera o del lavaggio di tende e rivestimenti del divano.. C’è l’imbarazzo della scelta. Motivo per cui – a quanto pare – è meglio continuare a rimandare, almeno per oggi.

In attesa che la piccola si faccia sentire esigendo coccole e attenzioni, però, posso comunque far fuori alcuni limoni siciliani che rischiano di passare le ferie da soli in frigo.

Avevo in mente di modificare la ricetta di una fresca crema al limone fatta dalla suocera. 20140612_080612 (1) (1)Quale modo migliore per prepararsi al ritorno alla terra dei limoni?

Ecco le mie dosi:

  • 1 uovo
  • 50 gr di succo di mela concentrato (la ricetta originale prevedeva invece 150 gr di zucchero)
  • 1 limone (sia il succo che la buccia grattugiata)
  • 40 gr di amido
  • 200 gr di acqua + 100 gr di succo di limone e arancia (la ricetta originale prevedeva 300 grammi di acqua)

Basta mescolare in un pentolino l’uovo con l’amido e il succo di mela; a questo punto, dopo aver aggiunto lentamente tutti i liquidi (e la buccia grattugiata), è necessario sbattere un po’ con una frusta – per evitare grumi – cuocendo la crema a fuoco basso.

In pochi minuti si addenserà e sarà sufficiente versare la crema ancora calda in alcune ciotoline dove farla raffreddare prima di finire in frigo.

La mia versione della crema al limone è certamente meno dolce di quella assaggiata dalla suocera, ma forse anche per questo risulta più rinfrescante. E poi piace troppo l’idea di poter evitare lo zucchero raffinato, anche perché il succo di mela mi sembra esaltare – senza coprirlo come farebbe l’eccesso di dolce – il gusto di limone e arancia.

Volendo, comunque, si può aggiungere una nota più decisa alla crema spolverizzando ogni ciotola con poco zucchero di canna (che si scioglierà subito creando una sorta di “glassa”).

Crema promossa a pieni voti! Me la vedo già spalmata in quantità sulla base croccante di una cheesecake..mmm.. Da sperimentare anche con altri tipi di golosa frutta estiva..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...